Il pianeta che speriamo

Ambiente, lavoro, futuro

Tempo. Cielo. Stella cadente. Sogni. Notte. Attesa. Cometa. Avvento. Natale.

InBlu2000 Verso Taranto. Il Planetario di Anzi, per imparare dalle stelle il nostro posto nel Creato

Per capire come costruire “Il pianeta che speriamo” tenendo insieme ambiente, lavoro e futuro così come nell’orizzonte indicato dalle Settimane sociali di Taranto del prossimo ottobre non è necessario andare troppo lontano. Ci sono esperienze nei luoghi più diversi d’Italia che già vivono questo sogno come realtà capace di contaminare di bellezza e di sviluppo un intero territorio. Ai microfoni di inBlu2000 la scommessa di quattro ragazzi accomunati dalla passione per le stelle che hanno messo insieme le rispettive competenze umanistiche e scientifiche per dare vita all’Osservatorio astronomico e al Planetario di Anzi, a una manciata di chilometri da Potenza, polo di formazione per studenti e studiosi che guardando il cielo imparano il proprio posto nel mondo.

Ascolta l’intervista